Per lo studio, la cura, l'assistenza e l'informazione sui tumori cerebrali infantili.

Progetto Case Accoglienza Tommasino

Il nostro ruolo nella creazione della rete di accoglienza alle famiglie

Il trasferimento dell’Ospedale Pediatrico Meyer nella nuova sede di Careggi, per venire incontro ad esigenze sempre crescenti in ambito pediatrico, ha portato alla realizzazione di una struttura all’avanguardia sotto tutti gli aspetti, sia legati alla presenza di medici, personale e di dotazioni strumentali di alto livello, che nella cura degli ambienti, con la previsione di camerette a misura familiare e di spazi giochi.
In breve tempo “l’Ospedalino“ è divenuto l’Ospedale Pediatrico Regionale, centro di riferimento nazionale nella cura e nel trattamento di talune patologie, eccellenze che con il tempo si sono confermate e ampliate portando ad un costante incremento annuale. Tutto questo sta portando il Meyer ad attrarre sempre più pazienti da tutta Italia e non solo.
Conseguentemente si è fatta sempre più forte l’esigenza di sostenere le numerose famiglie presenti negli ambienti ospedalieri; queste famiglie spesso e volentieri vengono da città, regioni e talvolta paesi lontani e senza l’imprescindibile sostegno della rete di accoglienza, sarebbe per loro impossibile affrontare uniti il periodo di malattia del piccolo degente.
I percorsi di cura e lotta contro la patologia sono spesso lunghi, difficili e soprattutto molto delicati; questa situazione di evidente debolezza e difficoltà di una famiglia, si aggraverebbe notevolmente laddove fosse onerata anche dagli impegni economici legati alla permanenza a Firenze.

 

La nostra Fondazione mette a disposizione ben 20 appartamenti

Grazie al Progetto “Case Accoglienza Tommasino” la Fondazione mette a disposizione delle famiglie dei bambini ricoverati presso il Meyer, appartamenti indipendenti che offre in modo totalmente gratuito provvedendo al pagamento di affitti, utenze e mensilmente le famiglie vengono rifornite con alimenti di vario genere grazie al contributo di aziende sostenitrici.

Con le 20 Case Accoglienza Tommasino, ad oggi siamo in grado di ospitare fino a 90 persone al giorno, che significa 32.800 notti gratuite con un risparmio stimato di circa 980.000€ annui per le famiglie per il solo pernottamento. Inoltre per le famiglie che tornano per brevi controlli e che non possono essere ospitate dalla rete di accoglienza ospedaliera, offriamo sistemazioni in b&b e hotel adiacenti all’Ospedale Pediatrico Meyer, tra i quali:

– B&B Armonie di Villa Incontri
– Hotel Sonia
– Hotel Raffaello
– Dany House
– Miniresidence

Teniamo a precisare che tutte le richieste di accoglienza che ci perverranno tramite i canali indicati, saranno dirottate e gestite in collaborazione con il servizio di ospitalità dell’Ospedale Pediatrico Meyer.

B&B e HTL

Le Case Tommasino

Grazie alle nuove strutture messe a disposizione della rete di accoglienza dell’Ospedale Meyer per le lungodegenze e all’appartamento per il reparto di neurochirurgia, nel 2016 siamo riusciti ad ospitare ben 76 nuclei familiari rispetto ai 24 del 2013 ai quali si aggiungono ben 30 nuclei ospitati a spese della Fondazione presso le strutture di ricezione esterna (b&b, hotel).
Altra crescita per noi molto significativa è quella del numero delle persone ospitate che sono passate da 114 dell’anno 2013 a 270 del 2016 grazie alle maggiori dimensioni degli appartamenti che ci hanno permesso di ospitare nuclei familiari con altri figli oltre al bimbo degente.

Mensilmente le famiglie ricevono infatti un assortimento di prodotti alimentari e non grazie al contributo di alcune aziende donatrici. Inoltre è stato garantito alle famiglie in casi di particolare necessità, un servizio per gli spostamenti da e per l’Ospedale grazie alla nostra collaborazione con la Misericordia di Quinto.

Tutto questo grazie anche all’AOUMeyer e alla Fondazione Meyer.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi